Vincere la medaglia di una competizione riconosciuta a livello internazionale può avere un impatto reale sulle vendite. Un sondaggio informale del Concours Mondial de Bruxelles (CMB) svolto presso gli acquirenti mostra che una medaglia incrementa le vendite di vino dal 18 al 40%, e a volte anche di più. Questa percentuale differisce a seconda dei paesi: in Belgio, per esempio, una medaglia d’Oro CMB contribuisce a incrementare le vendite del 18%.

Gli acquirenti spagnoli registrano un aumento dal 20 al 30% dei vini premiati. Per i dettaglianti in Portogallo e in Bulgaria, una medaglia adesiva CMB apposta sulla bottiglia accresce le vendite di oltre il 40%.

Le medaglie adesive del Concours Mondial de Bruxelles fungono da guida di qualità e rassicurano i consumatori che non hanno ancora esperienza con il vino o con un’etichetta ancora poco conosciuta. I clienti si affidano alle medaglie quando devono scegliere un vino per un’occasione speciale oppure quando desiderano regalare una bottiglia.

Le medaglie adesive “Gran Oro” e “Medaglia d’Oro” vengono considerate più importanti di quella d’Argento, rileva il sondaggio informale del CMB, e questo è logico. Il consumatore identifica un vino premiato con una medaglia d’oro come “un’offerta migliore” e tende a preferirlo rispetto a un vino premiato con una medaglia d’argento nella stessa categoria di prezzo.

Le medaglie adesive sono frequenti nelle enoteche, nei negozi di gastronomia e nei supermercati. Un’analisi del Concours Mondial sugli ordini di medaglie adesive mostra che ben il 69% dei paesi premiati con una medaglia nel 2016 ne hanno ordinate.

I primi dieci paesi ad aver ordinato le medaglie adesive nel 2016 sono stati la Francia, la Spagna, l’Italia, il Portogallo, il Sud Africa, la Bulgaria, il Cile, la Grecia e il Messico.

Anche nei paesi con il più basso numero di distinzioni, come la Macedonia e la Slovenia, è stato constatato un aumento degli ordini di medaglie adesive nel 2017 rispetto al 2016.

Una buona parte dei guadagni generati dagli ordini di medaglie adesive viene investita nei controlli qualità dei vini premiati, previsti dopo l’evento. Il Concours Mondial de Bruxelles è, in effetti, l’unica competizione a effettuare controlli post concorso, comparando una selezione di prodotti con un campione dello stesso lotto, acquistato in maniera anonima. I controlli sono concepiti per garantire ai consumatori il più alto livello di soddisfazione dei vini premiati con una medaglia CMB.

Inoltre, l’organizzazione del Concorso è seguita, ogni anno, dal Servizio Pubblico Federale belga per l’Economia che si concentra principalmente sul modo in cui le medaglie vengono attribuite e distribuite.

Il processo di valutazione del concorso si basa sul modello proposto dall’OIV e dall’Unione Internazionale degli Enologi, che permette di attribuire delle distinzioni fino al 30% dei campioni in competizione. Il Concours Mondial de Bruxelles è ancora più rigoroso nelle proprie valutazioni, attribuendo riconoscimenti soltanto dal 27 al 29% dei vini in concorso.

Una medaglia del CMB è, dunque, incontestabilmente, un indicatore di performance per il produttore e una garanzia di qualità per il consumatore.

Il 25° Concours Mondial de Bruxelles si svolgerà dall’10 al 13 maggio 2018 nel distretto di Haidian, a Pechino.
Data ultima per l’iscrizione e per l’invio dei campioni: 1 marzo 2018
Informazioni sull’iscrizione: http://www.concoursmondial.com/it/iscrizioni/